Il Presidente

Nato a Genova l’11 agosto 1981, David Betti ha manifestato fin da piccolo la sua spiccata passione per il calcio, sia praticato che vissuto come appassionato e tifoso. Tifoso sampdoriano, simpatizza anche per Ternana e Giulianova; segue costantemente i campionati di calcio professionistici italiani, oltre ad informarsi saltuariamente sulle vicende del calcio estero. È stato il fondatore della Lega di Fantacalcio che ora risponde al nome di “Lega…mo lu porcu” ed è la figura di spicco del Fantacalcio ternano; gestisce praticamente da solo tutta l’attività della Lega dal ’94 (ai tempi del Fantacalcio scolastico). Si è avvalso in passato dell’aiuto di vari vice, fra cui spiccano Riccardo Bernardini e Roberto Gobbi, senza però lasciare mai spazio a “forti” intromissioni nella gestione della Lega.
Si è sempre distinto per la sua onestà e precisione nell’organizzazione del gioco ed ha sempre saputo dirimere con abilità e imparzialità le controversie venutesi a creare nel corso di questi dieci anni. Oltre a essere il Presidente di Lega, il Betti è anche presidente di Giglie, squadra iscritta alla “Lega…mo lu porcu”. Le sue precedenti squadre sono state Fantadoria e Il Mancio, con cui ha conquistato due titoli di Campione di Lega e due Supercoppe di Lega. Al suo attivo anche una retrocessione con Giglie nella stagione 1999-’00. Nonostante la doppia attività di Presidente di Lega e presidente di Giglie, il Betti ha sempre mantenuto un atteggiamento completamente super partes, conquistando la fiducia degli altri Fantallenatori, che non hanno mai denunciato alcun conflitto d’interessi.
Appassionato e competente, ogni anno aggiorna costantemente il regolamento al fine di fornire una normativa completa e priva di ambiguità, obbiettivo che sta finalmente per essere raggiunto.
Laureato in Ingegneria Civile al Politecnico di Milano con la votazione di 98/100, sta ora svolgendo un importante progetto di ricerca dal titolo “Nuove tecnologie per realizzare gallerie urbane di grande diametro minimizzando l’impatto sulla città di Milano: contenimento dei cedimenti mediante impiego di macchine TBM” per conto del Comune di Milano presso il Politecnico della città meneghina.

Pratica con discreto successo sci e calcio a livello agonistico, essendo il capitano e centravanti della squadra di calcio del Politecnico, ed essendo tesserato per lo Sci Club Spoleto (166,37 punti FISI in Slalom Gigante).